venerdì 9 aprile 2010

E' primavera ! Ora di pulizie ?

Una vecchia canzone diceva "è primavera, svegliatevi bambine". Nel nostro caso direi "svegliatevi macchinine" :-)
Premetto che in realtà, la macchina fotografica non va mai in letargo (o almeno non dovrebbe !!),  molte delle foto più belle e suggestive spesso si realizzano con i paesaggi e le atmosfere invernali (come vedete qui) , ma se così fosse... allora è giunto il momento di svegliare i vostri preziosi gioiellini digitali.
Con la primavera i colori si scaldano, si passa dalle dominanti grige e marroni ai verdi e azzurri più brillanti. Insomma si sa, sbocciano i fiori, cantano gli uccellini e la luce diventa ottimale per foto dai colori sgargianti !
Prima però di precipitarvi fuori a fotografare anche i ciuffi d'erba, le formiche e qualche farfalla, ponetevi una domanda... la vostra attrezzatura è in perfetto ordine ? Necessita di manutenzione ?
Questo discorso che magari poco vale per le Compatte e le Bridge (non sempre), è invece piuttosto importante per le Reflex. Se avete tenuto la vostra macchina fotografica nell'armadio per diversi mesi, sarà bene verificare che non ci siano muffe nelle ottiche e che il sensore sia ben pulito. Innanzi tutto mi aspetto che abbiate riposto la macchina in una custodia con all'interno quei piccoli sacchettini di silicone in granuli che servono ad assorbire l'umidità. GIUSTO ?
Qualcuno sta già piangendo ? Su su... tranquilli, vediamo di fare qualche prova prima di disperarsi. Osservate con cura le vostre ottiche e verificate che non vi siano tracce di sporcizia interna ed esterna sulle lenti. Poi prendete la vostra macchina fotografica, impostatela nella modalità Priorità di Diaframma, impostate un valore del diaframma da F24 a F36, puntate la macchina verso una superficie bianca (fatelo di giorno e senza flash) e provate a scattare una foto, non importa se il tempo di scatto che vi viene proposto supera i 2 secondi e state fotografando a mano libera e nemmeno l'uso dello stabilizzatore.
La foto che otterrete  rivelerà quanto è sporco il vostro sensore. A questo punto non vi rimane che scaricare la foto nel vostro PC e controllare la presenza di eventuali macchie (in genere delle ombre rotonde tipo goccioline d'acqua o granelli di polvere). Un'avvertenza ! Pulite bene il vostro monitor :-) Non sia mai che confondiate lo sporco del monitor con quello del sensore !
Avete trovato delle macchie ? No ? bene, buon per voi ! :-)
Se invece la risposta è affermativa, beh... allora potete scegliere tra 2 opzioni :
  1. Fregatevene e quando scaricherete le prossime foto, dovrete correggere le eventuali macchie visibili con l'uso di Photoshop (Timbro Clone o Toppa)
  2. Prendete la vostra macchina e andate nel più vicino centro assistenza per richiedere che vi venga effettuata la pulizia del sensore. Questa richiede poco tempo, ma potrebbero tenervi in ostaggio la macchina per qualche giorno e in teoria non dovreste spendere più di 20/30euro.
  3. Beh si, c'è una 3° opzione, il fai da te ! Ma che personalmente sconsiglio se non siete esperti e non volete correre il rischio di graffiare il vostro sensore. Comunque in internet troverete molti forum che vi spiegheranno come farlo da soli, ma occhio ! E' a vostro totale rischio e pericolo !!! :-)
Fatto questo... beh... BUONA PRIMAVERA A TUTTI !!!! :-)
Click click ! Alla prossima !

1 commento:

claudia ha detto...

ciao maestro,grazie del consiglio ma qui la primavera tarda ad arrivare..e comunque son dell'opinione che son vieni te da queste parti,la veggo dimorto buia :)